Area accesso Docenti e Studenti
 PFTIM - Sezione S.Luigi - Pubblicazioni - Collana Sponde - Collana Sponde #8 
Collana Sponde #8   versione testuale
Edgar MORIN
Pensare il Mediterraneo mediterraneizzare il pensiero
Da luogo di conflitti a incrocio di sapienze

   Edgar Morin, uno dei maggiori pensatori viventi, riflette sul Mediterraneo: sui molteplici ostacoli alla convivenza tra i popoli che vi si affacciano, ma anche sulle splendide opportunità evolutive nel caso si riescano ad abbattere pregiudizi e barriere. Il suo doppio invito: “pensare il Mediterraneo”, conoscerne la storia antica e recente; “mediterraneizzare il pensiero”, imparare a vedere il mondo dal punto di vista del Sud, dei suoi valori e delle sue risorse.

Edgar Morin (Parigi, 1921) è uno degli esempi, sempre più rari, di intelligenza rinascimentale. Convinto della necessità di affrontare la complessità della realtà con un approccio altrettanto complessivo, non si è limitato a suggerire il dialogo fra le scienze (naturali e umane), le arti (cinema incluso) e la saggezza filosofica, ma si è avventurato nel compito quasi folle di testimoniare con le proprie opere la praticabilità di questa polifonia. Tra i suoi libri, tradotti in varie lingue, Terra-Patria (con Anne Brigitte Kern) e La testa ben fatta. Riforma dell’insegnamento e riforma del pensiero.


ISBN 978-88-6124-808-3
Il pozzo di Giacobbe, Trapani 2019, pp. 80